Incendi, arrestato dalla polizia il piromane dell\’autostrada

0
22

La polizia stradale di Roma ha arrestato il piromane responsabile dell’incendio sviluppatosi nella serata del 4 agosto ai margini della carreggiata dell’Autostrada A1 all’altezza di San Cesareo.

L’incendio si era appena propagato e scattavano le ricerche e gli accertamenti per individuare il colpevole attraverso il riscontro delle immagini del circuito di videosorveglianza della Società autostrade ma anche attraverso “battute in zona” delle pattuglie. Poco dopo, l’operatore del COA rilevava dalle telecamere altri due focolai appena appiccati nella stessa zona ma rilevava anche la presenza di una autovettura Opel Astra di colore scuro e lo strano movimento di un uomo, con un camicia bianca e pantaloni jeans chiari, dalla statura medio alta. Dopo pochi minuti, gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Roma sud, raggiungevano il luogo dell’incendio, riuscendo a fermare un uomo che, alla vista dei poliziotti, tentava invano di spegnere il rogo con i piedi. L’uomo, con piccoli precedenti penali, non era in grado di fornire spiegazioni ma in tasca aveva un accendino.

Dagli accertamenti effettuati dalla polizia stradale, che ha comparato le immagini delle telecamere che avevano ripreso altri incendi avvenuti nelle vicinanze il giorno 31 luglio, sono emerse numerose corrispondenze delle caratteristiche fisiche e dell’autovettura del soggetto, ripreso anche in quella circostanza ad appiccare gli incendi. Pertanto, anche per gli altri episodi, i riscontri sono al vaglio della polizia scientifica.