San Basilio, litiga con zia e ferisce con pugnale fratello: si costituisce

0
22

 

Ha litigato anche con il fratello, intervenuto per difendere l’anziana zia, ed al culmine della discussione ha afferrato un coltello e lo ha ferito all’addome ed alla schiena. E’ avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, in un appartamento in via Monte Massico, a San Basilio, dove intorno alle 18 le urla provocate da un violento litigio tra due fratelli hanno allarmato alcuni condomini di uno stabile che hanno avvisato il 113.

La lite, i cui motivi sono ancora in corso di accertamento, ma presumibilmente riconducibili ad una insistente richiesta di denaro da parte del feritore, sarebbe degenerata con l’intervento del fratello maggiore in difesa dell’anziana zia. Gli agenti del Reparto Volanti, diretto dal dr. Eugenio Ferraro, hanno raggiunto dopo pochi minuti l’abitazione indicata e, prestati i primi soccorsi alla persona ferita, hanno avvisato il personale sanitario. L’uomo è stato poi ricoverato in ospedale dove a seguito della gravità delle ferite riportate, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Sono scattate immediatamente le ricerche del fratello della vittima, responsabile del ferimento, C.M. 48enne romano, che si era allontanato subito dopo la lite ed aveva avvisato anch’egli il 113 per costituirsi.

I poliziotti lo hanno individuato a poca distanza dallo stabile, mentre in prossimità di una fontanella pubblica era intento a lavarsi le mani e a ripulire gli indumenti dalle vistose tracce di sangue. Gli agenti lo hanno bloccato e lo hanno accompagnato negli uffici del Commissariato San Basilio dove, al termine degli accertamenti, è stato arrestato e dovrà rispondere del reato di tentato omicidio. L’arma utilizzata per il ferimento, abbandonata nel corso della fuga, non è ancora stata ritrovata.