Ardea, crisi Cecconi: giovedì tavolo in prefettura

0
24

Crisi Cecconi, si apre uno spiraglio. Dopo la richiesta inoltrata in prima persona dal sindaco di Ardea Luca Di Fiori e dopo le numerose sollecitazioni dei sindacati, la prefettura di Roma ha convocato per giovedì prossimo un tavolo istituzionale con l’obiettivo di tentare di risolvere la delicata situazione che investe la storica azienda rutula specializzata nella produzione di salumi.

A un anno esatto dalla costituzione della nuova società, infatti, i circa 50 lavoratori occupati nello stabilimento sono tornati in stato di agitazione a causa dei ritardati pagamenti, del mancato rispetto degli accordi contrattuali e dell’assenza di un vero piano industriale finalizzato al rilancio del marchio.

«Le maestranze – aveva sottolineato la Cgil – durante questo anno di esercizio hanno anche sacrificato parte del proprio stipendio, riducendolo del 20% con l’applicazione del contratto di solidarietà, ma ciò non è servito a nulla. Ci sono ritardi negli stipendi, ad alcuni dipendenti in aspettativa per legge 104 non viene erogata l’anticipazione prevista dalla norma vigente, la quattordicesima mensilità non è stata ancora pagata. Per non parlare della totale chiusura dell’azienda di fronte alle rivendicazioni dei dipendenti».

dc