Cadavere nudo in casa: giallo a Cocciano

0
42

Lo hanno trovato senza vita in casa, riverso sul pavimento della propria sala da pranzo. Completamente nudo. E’ morto così un 52enne di Frascati, residente nel popolare quartiere di Cocciano: un ricercatore con alle spalle un lungo periodo di lavoro in Spagna che però, a quanto risulta, da qualche tempo era senza occupazione.

A lanciare l’allarme è stato il padre dell’uomo, lunedì mattina. L’anziano genitore attendeva il figlio in Sardegna, dove il 52enne sarebbe dovuto arrivare per trascorrere un periodo di vacanza. Non vedendo il figlio, l’uomo ha chiamato alcuni vicini di casa pregandoli di provare a rintracciarlo: sono stati questi ultimi che, dopo aver suonato alla porta del dirimpettaio senza ricevere alcuna risposta, preoccupati hanno avvertito il 113.

Gli agenti del commissariato di Frascati sono arrivati a Cocciano, poco distante, nel giro di pochi minuti e dopo aver scorto il corpo riverso a terra dall’abitazione di uno dei vicini hanno deciso di entrare nell’appartamento attraverso una finestra. In casa i primi rilievi non hanno evidenziato nulla di strano: nessun segno che abbia mostrato la presenza di altre persone sulla scena, né tantomeno segni di effrazione o danni ad oggetti, porte o finestre. Anche il corpo del 52enne non presentava alcun segno di violenza: niente di niente, unica vera stranezza è il fatto che l’uomo fosse completamente nudo in una giornata, quella di lunedì, decisamente non calda.

La vittima viveva da solo, non era sposato e – come detto – al momento non lavorava. Non ci sarebbe alcun altro elemento che possa far pendere gli inquirenti su un’ipotesi diversa dalla morte per cause naturali. A meno di quell’elemento che rende l’intera scena particolare, fuori dal normale. Forse sarà l’autopsia, disposta ieri dal magistrato e che verrà probabilmente eseguita nella giornata di oggi, a fare luce sulla vicenda. 

Marco Caroni