Torvaianica, a Fosso Ascolano torna alla normalità la qualità delle acque

0
27

Sta lentamente tornando alla normalità la situazione del Fosso di Campo Ascolano, dove lunedì, a causa di un incidente avvenuto all’interno di una cisterna del deposito della Guardia di Finanza dell’Aeroporto di Pratica di Mare, si è registrato un notevole sversamento di idrocarburi.

Ieri mattina si è svolto un tavolo di confronto tra il sindaco di Pomezia Enrico De Fusco e il generale dell’Aeronautica Militare Roberto Quattrociocchi, alla presenza dei rappresentanti della Guardia di Finanza, dei carabinieri, dei vigili del fuoco, della ASL RM-H, di ARPA Lazio, delle forze dell’ordine, della Protezione Civile, della Regione Lazio e della Polizia Locale, dal quale è emerso che, almeno secondo le ultime analisi ed i rilievi effettuati dalle autorità militari dell’Aeroporto di Pratica di Mare “De Bernardi” e dalla Guardia Costiera di Torvaianica, la concentrazione di cherosene si aggira ora sull’1% ed è in fase di ulteriore regressione, mentre sul mare non sono presenti macchie di idrocarburi che possano far supporre inquinamento delle acque.

«I vertici dell’aeroporto militare hanno confermato lo sversamento da una cisterna del deposito della Guardia di Finanza interno alla struttura – ha dichiarato il primo cittadino al termine del tavolo di confronto. Sono state avviate tutte le procedure per gli accertamenti tecnici che andranno a stabilire cosa è andato storto nel funzionamento dell’impianto ed eventuali responsabilità».

Ma.Co.