Dossi e rotatorie, la cura per la sicurezza

0
27

Aperta alla circolazione automobilistica la rotatoria al km 23,5 di via Ardeatina, realizzata dalla Provincia di Roma per eliminare l'incrocio tra l'Ardeatina e la Albano – Torvaianica teatro spesso di gravi incidenti stradali.

«Si tratta di un'opera fortemente attesa dai cittadini – spiega l'assessore provinciale alla viabilità, Marco Vincenzi – e ringrazio l'impresa appaltatrice per essere riuscita a realizzarla in breve tempo, appena 4 mesi. Gli automobilisti non saranno più costretti ad attraversare un pericoloso incrocio stradale tra due arterie, l'Ardeatina e la Albano – Torvaianica, fondamentali per il sistema della mobilità del quadrante sudest e percorse ogni giorno da centinaia di mezzi, in particolare autotreni, diretti nelle aree industriali di Pavona, Cecchina, dei Castelli Romani e di Pomezia.

Quest'opera – conclude Vincenzi – è parte integrante dell'appalto, finanziato dalla Provincia di Roma con circa 6 milioni di euro, per riqualificare e mettere in sicurezza il tratto di Ardeatina compreso tra il km 20 e il km 23,5 allargando la strada a 10,5 metri, rispetto agli attuali 7 metri, e costruendo 4 rotatorie ». I lavori sono stati avviati in più punti del cantiere, e una seconda rotatoria (al km 15) dovrebbe entrare in funzione tra circa un mese eliminando un altro incrocio in località Porta Medaglia. Nella stessa rotatoria tra le provinciali Ardeatina e Albano Torvaianica transitabile da ieri, sono ancora in corso i lavori per realizzare l'impianto di illuminazione e l'arredo urbano, ma è stato necessario aprirla al passaggio delle auto per permettere agli operai di completare l'intervento in sicurezza e senza pregiudicare il passaggio dei veicoli sulle due consolari.

Sarà ufficialmente aperto al traffico veicolare stamattina invece il tratto di completamento di via Monte Pelmo. La strada, che collega direttamente il Green Village (via dell’Artigianato) al quartiere di Piedicosta, era stata collaudata e passata alle competenze comunali già ad agosto. La necessità di realizzare un rialzamento in asfalto su fondo in cemento dell’attraversamento pedonale all’altezza del centro sociale di quartiere, tra i due dossi artificiali già posati, miglioria indicata dal comando dei Vigili urbani per aumentare il già soddisfacente livello di sicurezza pedonale, aveva tuttavia suggerito di posticipare l’apertura per consentire l’esecuzione dei lavori.

Contestualmente alla transitabilità della strada saranno aperti alla sosta i parcheggi veicolari realizzati nelle aree comprese tra piazza della Ferriera e via Monte Pelmo stessa. «Siamo lieti – afferma l’assessore alla Viabilità Vincenzo Donnarumma – di annunciare finalmente l’apertura della strada, in tempo per la riapertura delle scuole così come avevamo assicurato ai residenti. Oltre all’immediato beneficio per la viabilità locale, l’apertura della strada rappresenta, come ben ricordava il sindaco Alessandri, un tassello importante in vista dell’obiettivo definitivo, quello di consentire il transito tra via Nomentana e Piedicosta senza dover percorrere la Salaria».