La lotta degli abitanti per salvare gli alberi

0
24

Ancora incerto il futuro della ferrovia Roma – Lido sulle barriere fonoassorbenti. L’ultimo incontro si è tenuto lunedì mattina, i residenti e il comitato di quartiere Sentinelle degli alberi hanno incontrato la dirigenza dell’Atac.

«Si è svolta la terza riunione presso la Direzione Trasporti della Regione alla presenza del direttore Fabbrizio e dell’ingegnere Sebastiani» scrive nel report ufficiale il presidente del comitato Roberto Costantini: «La Regione, come nella precedente riunione dello scorso 10 agosto, ha presentato la variante al progetto di costruzione delle barriere antirumore lungo la Roma-Lido che prevederebbe una priorità di intervento a salvaguardia dei punti sensibili, quali scuole e ospedali, limitando sostanzialmente l’abbattimento degli alberi.

Da parte nostra – sottolineano – abbiamo ancora una volta ribadito la contrarietà a risolvere il problema tramite le barriere e che invece, come previsto dalla legge, bisognerebbe intervenire prima sulla fonte del rumore, cosa che secondo noi non è stata fatta. L’esame della variante ha confermato la presenza di alcune criticità che i comitati ritengono inaccettabili. La Regione, che già ha apportato alcune modifiche richieste dai comitati stessi nella riunione del 10 agosto, ha preso nota di alcune delle osservazioni presentate.

Ma – concludono – da parte della Regione e di Atac ci è stato comunicato che i lavori in via dei Rostri continueranno e che inizieranno a breve in via di Capo dell’Argentiera. A scanso di equivoci facciamo presente che, come comitati, abbiamo solo acquisito queste notizie e di non aver dato né questa volta, né alla fine della precedente riunione, nessun assenso. Attendiamo, e speriamo sia più risolutivo il prossimo incontro, fissato per il 5 ottobre».

Cristina Ferretti