Esplosione in azienda: muore operaio di 58 anni

0
78

Un'altra morte bianca, l'ennesima tragedia su un luogo di lavoro. A perdere la vita, nella tarda mattinata di martedì, è stato un 58enne operaio di Roma che lavorava per la Telegi, azienda specializzata in prodotti di supporto ad attività militari e civili situata nell'area industriale di Albano in via Catania.

Secondo le prime ricostruzioni la vittima stava lavorando assieme ad un collega per allestire un container e probabilmente stava utilizzando un utensile elettrico. All'improvviso un'esplosione fortissima ha travolto il 58enne operaio, poco dopo che il collega di lavoro si era allontanato per andare a prendere un altro oggetto utile per la prosecuzione del lavoro. Il boato ha fatto sbalzare il corpo dell'operaio, mentre l'altro è rimasto miracolosamente illeso. Immediato l'arrivo dei soccorsi, anche se i medici del 118 hanno subito capito che per l'uomo coinvolto nell'incidente la situazione era gravissima.

Per questo motivo è stato chiesto l'intervento di un'eliambulanza che ha trasportato il 58enne presso l'ospedale “San Camillo” di Roma dove, però, l'uomo è morto intorno alle 18. Le forze dell'ordine che si occupano della vicenda dovranno capire come siano esattamente andate le cose in quei maledetti minuti fatali e cosa abbia provocato l'esplosione mortale, ma intanto un'altra tragedia ha colpito il mondo del lavoro.

tipo