«È emergenza rifiuti ad Acilia»

0
31

Nuovo attacco del Codacons all’Ama e al XIII Municipio, per i numerosi disservizi che da tempo arrecano disagi ai residenti di Acilia. L'associazione denuncia che: «Nel corso delle operazioni di competenza nei quotidiani itinerari rientranti nel normale contratto di servizio per il quartiere Acilia, Ama s.p.a. da oltre 6 mesi non assicura la regolare (e quotidiana) pulizia dei manti stradali in numerose strade.

Numerose infatti continuano a essere le segnalazioni e lamentele pervenute da parte di quanti, semplici passanti o abitanti del quartiere, trovandosi a transitare presso alcune vie (come via Simeone Volonteri e via Gerardo Beccaro) si ritrovano “i piedi” immersi in rifiuti di vario genere». «Inoltre il sottopasso che va dal Villaggio San Francesco direzione Villaggio Giuliano è in una situazione di totale degrado – spiega il vicepresidente Codacons, Giovanni Pignoloni – Risultano infatti presenti rifiuti e altro “materiale” di vario genere che pregiudica il passaggio dei pedoni e li espone a rischi di natura sanitaria (pensiamo alla presenza di escrementi e di siringhe) e al pericolo – vista la sovente mancanza di illuminazione – di essere aggrediti da ignoti».

«A ciò si aggiunge – continua Codacons – che tutto il Municipio XIII da un lato è disseminato di buche (alle volte vere e proprie voragini) che ricoprono il manto stradale e i marciapiedi e, dall’altro, il passaggio di persone e veicoli in molte delle vie della Circoscrizione viene ostruito dalla presenza di autovetture che sostano impedendo la normale viabilità dei pedoni stessi, per cui la situazione è divenuta insostenibile visti i numerosi incidenti accaduti e in entrambi i casi mettendo a rischio l’incolumità fisica e la pubblica e privata sicurezza nei confronti in primis dei residenti e in generale di chiunque venga all’interno delle vie del Municipio».

Il Codacons ha inviato dunque una formale diffida all’Ama e al Municipio XIII, affinché vengano rimossi i rifiuti presenti in strada e si provveda ad una pulizia costante delle vie, chiedendo all’Amministrazione di installare un sistema di vigilanza ad hoc che consenta il transito in tutta sicurezza del sottopasso che va dal Villaggio San Francesco direzione Villaggio Giuliano.