«La mensa sarà pronta a gennaio»

0
43

Nuovi sviluppi sulla situazione dello stato di avanzamento dei lavori per la realizzazione della mensa della scuola elementare circolo didattico G. Ronconi di via Venezuela 33. La commissione Politiche Educative e Scolastiche di Roma Capitale ha ricevuto venerdì mattina in audizione il responsabile del procedimento Ingegner Luciano Martini, dell’Unità Organizzativa Tecnica del Municipio II.

Le cause del ritardo ai lavori sarebbero da attribuire alla necessità di conformare la struttura alle nuove norme antisismiche. Ciò avrebbe comportato la verifica e la riprogettazione delle opere di fondazione da parte dell’impresa appaltatrice, con un conseguente aggravio dei tempi di ultimazione del padiglione adibito alla refezione. «Dal confronto è emerso che le maggiore problematicità si è riscontrata a seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Regionale “concernente lo snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico", in attuazione della Delibera di Giunta Regionale n. 387/2009 “Nuova classificazione sismica del territorio della Regione Lazio”.

Tale nuovo regolamento subordina la realizzazione di opere strutturali in zone sismiche (tra cui Roma alla luce dei dati rientra) all’autorizzazione della competente struttura tecnica regionale (Ufficio del Genio Civile della Regione)», dichiara in una nota Roberto Angelini, presidente della commissione. «Allo stato attuale – aggiunge Angelini – tutto sembrerebbe ripreso e i tempi di consegna sarebbero stimati alla fine di gennaio 2013». Il municipio II però dichiara di essersi già attivato per chiedere una riduzione dei tempi. «Seguirò con attenzione e cura il rispetto dei tempi indicati oggi e che ad ottobre, periodo previsto per l’apertura dei cantieri, sarà nuovamente riunita la commissione per verificare che tutto proceda secondo quanto asserito», ha concluso Angelini.