Quelle voragini dimenticate

0
24

È emergenza buche in via Sant’Angela Merici. I residenti del quartiere Nomentano attendono la manutenzione dei marciapiedi sconnessi da circa trent’anni. Adesso è giunto il momento della raccolta firme, per ottenere dal Municipio III delle risposte concrete al problema delle buche.

Danilo, il portiere da cui è partita l’iniziativa, racconta: «Molte persone si sono lamentate perché hanno difficoltà a camminare e qualcuno è caduto. Sono andato tre volte in Municipio ma mi hanno detto che non ci sono soldi. Da ventotto anni lavoro qua e non ho mai visto effettuare lavori nella via». «Stiamo raccogliendo delle firme in ogni palazzina del quartiere e siamo già a qualche centinaio. Non ci sembra giusto che in via Lanciani o comunque nei dintorni intervengano spesso e qui non ci considerino affatto: il trattamento deve essere uguale per tutti. Non chiediamo che vengano soltanto coperte le buche, vogliamo che il marciapiede sia interamente rifatto», aggiunge una coppia di pensionati.

Ondivio, barista, afferma: «Il problema maggiore è che questa è una zona in cui vivono moltissimi anziani. A causa delle buche sono costretti a spostarsi con la sedia a rotelle in mezzo alla strada, rischiando di essere investiti dalle macchine, che qui raggiungono anche i 100-120 km/h. C’è anche stato un incidente terribile qualche anno fa, in cui è morta una persona. La strada è lunga e in discesa, per cui i mezzi vanno molto veloci. I marciapiedi attuali sono larghi, ma dovrebbero essere più funzionali».

Sono anche i più giovani a lamentarsi delle buche, come Ilaria, residente solo da cinque anni in via Sant’Angela Merici, che dice: «Quando sono arrivata a Roma dalla Puglia non mi aspettavo assolutamente una situazione simile. Non sono solamente gli anziani ad avere difficoltà a camminare sul marciapiede, io ho ventuno anni e sono caduta ugualmente. Quando piove la strada si trasforma in un vero e proprio fiumiciattolo e con le buche che ci sono è quasi meglio passeggiare in mezzo alla via».

Federica Terramoccia