Nomentana bis, aperta la galleria “Betania”

0
39

Completato lo scavo della galleria 'Betania', opera prevista nell'ambito dei lavori di costruzione della Nomentana bis la nuova arteria di collegamento tra la Capitale e l'area nord-est finanziata dalla Provincia di Roma con circa 20 milioni di euro. Lunga 255 metri, larga 14,25 metri, la galleria ha un'altezza media di 6,10 metri ed è rivestita con lastre autoportanti di calcestruzzo.

«L'apertura del tunnel – spiega l'assessore provinciale alla Viabilità e Lavori Pubblici, Marco Vincenzi, presente al momento della demolizione del diaframma – rappresentava l'ultimo tassello di un'opera infrastrutturale fortemente attesa dai cittadini del quadrante compreso tra Roma, Guidonia Montecelio e Fontenuova. I lavori sono ormai in fase conclusiva e prevediamo entro pochi mesi, al massimo a fine 2012, l'apertura della Nomentana bis alla circolazione stradale».

L'infrastruttura comprende tre viadotti, due svincoli in corrispondenza di via Monte Bianco e via di Tor S. Antonio, tre rotatorie e naturalmente la galleria. La Nomentana bis si caratterizza per l'adozione di avanzate soluzioni progettuali e ingegneristiche, come nel caso del viadotto di Tor S. Antonio, a tre campate, lungo 155 metri e largo 14,25 metri. Il viadotto presenta un impalcato realizzato con struttura mista a travata continua in acciaio Corten del peso complessivo di circa 700 tonnellate e travi principali a doppio T di 2,5 metri di altezza.

Insieme alla nuova strada, l'Amministrazione Zingaretti ha promosso e finanziato la realizzazione di un tronchetto di collegamento, compresa una rotatoria, tra la Nomentana bis e la Nomentana – Centrale del Latte, la strada provinciale che si immette direttamente sul Raccordo Anulare. L'opera rappresenta un indispensabile anello di congiunzione per evitare l'incrocio a raso tra le due arterie e la Palombarese, in prossimità della località Capobianco, e rendere più razionale e snella la circolazione automobilistica.