Addio a Shlomo Venezia, superstite della Shoah

0
48

Si è spento a Roma all'età di 89 anni Shlomo Venezia, uno dei pochi sopravvisuti alla Shoah.

Nato a Salonicco nel 1923, Shlomo era stato deportato ad Auschwitz nel campo di concentramento nazista di Birkenau, costretto a lavorare nelle unità speciali "Sonderkommando", squadre destinate alle operazioni di smaltimento e cremazione dei corpi e i cui componenti venivano periodicamente uccisi. Miracolosamente era riuscito a salvarsi, unico tra gli italiani, e di quella sua terribile esperienza aveva fatto un libro, "Sonderkommando Auschwitz", pubblicato nel 2007.

Shlomo Venezia era stato anche un grande protagonista dei “Viaggi della memoria” e Roberto Benigni lo aveva voluto accanto a sé come consulente per il film "La vita è bella".