Ardea, il Consiglio si spacca sull’Aipa. E la maggioranza inizia a perdere pezzi

0
98

Consiglio di fuoco doveva essere e Consiglio di fuoco è stato, quello che si è svolto ad Ardea il 28 settembre scorso. Per “merito”, soprattutto, dei quattro consiglieri di maggioranza (Fanco, Iacoangeli, Quartuccio e Montesi) che il 17 settembre scorso avevano protocollato un documento in cui si richiedeva la sospensione di tutte le attività politico-amministrative fino a quando non si fosse tornati a parlare e a deliberare in maniera democratica, assegnando lo stesso peso alle diverse componenti in Consiglio.

La battaglia si è innescata sul punto numero 14 all’ordine del giorno, la mozione presentata dai consiglieri di opposizione sulla sospensione in autotutela della convenzione con l’Aipa per il servizio di riscossione tributi: argomento delicatissimo, già fonte di numerose proteste da parte dei cittadini e di altrettante polemiche in assise. I quattro “dissidenti”, come da pronostici della vigilia, si sono schierati con l’opposizione votando lo spostamento e la discussione del tema in apertura di seduta ed è stato in quel momento che la maggioranza ha preso atto di avere qualche serio problema di “tenuta”.

Ci sono state 4 ore di discussione feroce, al termine delle quali con dieci favorevoli e sei astenuti ha prevalso il fronte del sì alla sospensione in autotutela «nonostante – fanno sapere i consiglieri di minoranza – una farsesca presa di posizione di quel che rimaneva della maggioranza, che pretendeva di disporre una farsesca verifica di tre giorni e senza menzionare la sospensione contrattuale». Subito dopo la votazione i quattro consiglieri “dissidenti” hanno chiesto la verifica del numero legale e sono usciti, chiudendo di fatto le possibilità di discussione degli altri punti (Imu e bilancio di previsione su tutti) e consegnando un chiaro avvertimento al sindaco Di Fiori.

«Ad appena quattro mesi dalle elezioni comunali l’Amministrazione di Ardea è già in panne – commentano in una nota i partiti di minoranza in Consiglio –. Esprimiamo forte apprezzamento per l’alto senso di responsabilità mostrato dai quattro colleghi di maggioranza che hanno inteso prendere le distanze da misure che penalizzano i cittadini e dissipano risorse in un momento economico difficilissimo per tutti».

dc

È SUCCESSO OGGI...

San Cesareo, carabineri arrestano “coltivatore” di marjiuana

Dopo alcuni servizi di monitoraggio delle aree agricole isolate, i Carabinieri della Compagnia di Palestrina hanno individuato e arrestato un 57enne originario di Zagarolo ma da tempo residente a San Cesareo, già conosciuti alle...
Scoperta camera da letto

Lui morto da giorni, lei disabile: ecco la drammatica scena trovata dalle forze dell’ordine

Drammatica scena trovata dalle forze dell'ordine. Lui, 80 anni, riverso sul pavimento, morto presumibilmente da alcuni giorni per cause naturali e in stato di decomposizione. Lei, la sorella maggiore, 87 anni, impossibilitata a muoversi dal...

Ostia, trovano la moglie chiusa in bagno e lui con una lametta in mano

Aveva già scontato un periodo di detenzione per violenze domestiche, al termine del quale era stato riaccettato in casa dalla moglie, alla quale aveva promesso di  cambiare. Dopo un periodo di relativa calma, però, era...

Litorale, sabato e domenica navette gratuite per Torre Flavia

L’Amministrazione comunale rende noto che sabato 19 e domenica 20 agosto due corse la mattina alle 9:10 ed alle ore 9:45 collegheranno il centro di Ladispoli  a Torre Flavia. La partenza dei bus è prevista...

Rifiuti, domenica 20 agosto due presidi mobili a Ladispoli

L’Amministrazione comunale rende noto che domenica 20 agosto a disposizione degli utenti non residenti a Ladispoli, che lasciano la città e non hanno modo di usufruire del servizio porta a porta, ci saranno due...