A Marino arriva «Roma Chocolate»

0
76

Come nasce il cioccolato? Da dove viene? Come si ottiene e quali sono le varie fasi di lavorazione per arrivare alla realizzazione di tavolette, cioccolatini e dolcezze varie?

Sono tutte domande alle quali hanno risposto i maestri cioccolatieri presenti nella manifestazione «Roma Chocolate in Tour 2012» che, inaugurata a Marino nella mattinata di oggi, 12 ottobre, è allestita nella centralissima corso Trieste fino a domenica 14 ottobre, dalle 9 del mattino e fino a sera.

Forte della grande affluenza di pubblico registrata nelle tre edizioni precedenti con oltre 60 mila presenze, il Roma Chocolate arriva ora quindi a Marino.

Un momento di incontro con il sapore, il profumo e l’essenza del cioccolato al quale, hanno preso parte anche molti fra gli alunni delle scuole del territorio, intervenuti ai laboratori didattici proposti dall’organizzazione grazie ai quali i piccoli, con l’utilizzo di tecniche di manipolazione studiate per l’infanzia, si sono improvvisati pasticceri e maestri pastai.

«Operativi anche per tutto il giorno di sabato e domenica e aperti ai piccoli ospiti che visiteranno la manifestazione – dice l’assessore alle attività produttive Giuseppe Bartolozzi – i laboratori hanno la finalità di stimolare la fantasia e la creatività dei bambini e di far conoscere loro l’origine dei prodotti.

Sporcarsi le mani maneggiando liberamente i materiali, dando una finalità precisa alle loro creazioni – aggiunge – è infatti positivo a livello sensoriale e di conoscenza della realtà della natura, consolidando la conoscenza della relazione tra processi e prodotti».

Gli appassionati del dolce che vede la sua origine oltre 4mila anni fa in Amazzonia, potranno così passeggiare e immergersi con tutti e 5 i sensi tra gli stand espositivi dove, oltre 30 maestri artigiani del cioccolato, esperti nella produzione di questa delizia provenienti da ogni parte d’Italia, renderanno possibile una singolare festa di sapori e colori.

L’organizzazione di «Roma Chocolate in Tour 2012» è curata da Alessandra Morgante.