Cinecittà,18.373 firme a Napolitano in «difesa del patrimonio»

0
91

«All'illustrissimo presidente della Repubblica italiana fondata sul lavoro, Giorgio Napolitano, i lavoratori di Cinecittà consegnano con le firme di 18.373 cittadini che rappresentano l'Italia vera, la storia di una grande battaglia democratica, fatta con 85 giorni di occupazione per la dignità di un Paese che non si piega ai poteri forti».

E' la petizione popolare dei lavoratori di Cinecittà rivolta al Presidente della Repubblica, nella quale si chiede di «salvare e valorizzare il patrimonio professionale, artistico e culturale di Cinecittà, famoso in tutto il mondo». 

«Siamo qui a presentare al presidente Napolitano un pezzo di democrazia e di lotta – ha spiegato la delegazione ricevuta al Quirinale, guidata dal regista Citto Maselli, con il consigliere capitolino Pd Athos De Luca, il presidente del X Municipio,Sandro Medici e gli operatori di Cinecittà -.

Queste firme di gente comune vogliono testimoniare contro i poteri forti. Cinecittà non può essere un posto dove i lavoratori non hanno più il diritto di esserci. Vogliamo che questo Paese continui ad esssere grande». 

Per Maselli, «Cinecittà non è solo il luogo dove è nato il cinema migliore, ma dove noi vogliamo creare un gruppo pubblico promotore di tutta l'industria cinematorgrafica».

La consegna al presidente della Repubblica, secondo il consigliere De Luca, è importante perchè «oggi Napolitano è diventato un punto di riferimento istituzionale della democrazia nel Paese. E' quindi inevitabile che una vicenda che riguarda un pezzo della storia arrivi in questa sede, una vicenda che non ha avuto un forte interessamento.

Dopo 85 giorni di battaglia dei lavoaratori, oggi vogliono consegnare qui le firme raccolte nei giorni di occupazone nelle quali esprimono la loro contrarietà al progetto su Cinecittaà e vogliono un piano industriale per il suo rilancio. Alemanno avrebbe dovuto opporsi ma i poteri forti si sono alleati».

È SUCCESSO OGGI...

mafia capitale

Per la difesa di Carminati Mafia Capitale è un “processetto gonfiato dai media” 

a cura di Giuliano Longo Sono due le date della possibile sentenza del processo Mafia Capitale. La sentenza potrebbe infatti arrivare il prossimo 18 luglio o il 10 settembre. La riserva verrà sciolta nel corso...

Cotral, Zingaretti: “Dai debiti agli utili e autobus nuovi. E non è finita”

"È dura ma finalmente anche Cotral sta cambiando: quattro anni fa c'erano 26 milioni di debiti e autobus vecchi di quasi 30 anni, oggi il bilancio è in attivo di 8 milioni. Non tutti i problemi...
incendio monterotondo Ecotecnica

Incendio alla Tecnoservizi di Monterotondo: tutti gli aggiornamenti

Il timore di una nuova emergenza ambientale sta tenendo in apprensione la provincia di Roma, dopo il vasto rogo che si era sviluppato alla Eco X di Pomezia nei primi giorni di maggio. Un...

Prima la lite, poi la feroce aggressione a colpi di bastone: choc a Passoscuro

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 61enne già noto alle Forze dell’Ordine dimorante a Fiumicino, nella frazione Passoscuro, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per i reati di...
rovazzi gianni morandi-video-volare

“Fiumicino Estate”, 90 giorni di eventi: dal grande teatro a Rovazzi e The Kolors

Dopo il successo della Notte Bianca prende il via "Fiumicino Estate": 90 giorni di iniziative in tutte le località del territorio con un cartellone culturale estivo ricco di coinvolgenti iniziative, tutte rigorosamente gratuite e...