Valle del Sacco, impresa occultava ricavi da vendite in nero per 5mln: 2 denunciati

0
31

Una nota società della Valle del Sacco operante nel commercio all’ingrosso di rottami metallici e della autodemolizioni avrebbe omesso di dichiarare ricavi per circa cinque milioni di euro, stando a quanto appurato dai finanzieri del comando provinciale di Roma.

A conclusione di una verifica fiscale durata alcuni mesi, le Fiamme Gialle della tenenza di Colleferro hanno rilevato che l’impresa avrebbe omesso di dichiarare i proventi derivati dalla vendita in nero dei pezzi di ricambio provenienti dai mezzi concentrati per la demolizione.

Di grande ausilio per la ricostruzione del volume d’affari sono stati gli accertamenti sui conti correnti della società, che hanno consentito di rilevare movimenti cospicui che non hanno trovato corrispondenza con le risultanze della contabilità ufficiale. Ammontano a circa cinque milioni di euro i ricavi occultati, conseguiti in tre anni di imposta, ed a circa un milione l’Iva evasa.

Due le persone denunciate a piede libero, l’amministratore, per i reati tributari, ed il direttore di una filiale di un istituto di credito presso cui era acceso uno dei conti incriminati, responsabile di aver volutamente esibito ai finanzieri documentazione carente e non veritiera, probabilmente per favorire il proprio cliente.