Tutto pronto per “Gusti Bracciano a Km0”

0
62

Oltre trenta produttori locali, una campagna di comunicazione mirata, iniziative parallele per il coinvolgimento degli operatori commerciali e delle strutture ricettive del territorio. Grande fermento in questi giorni per il debutto, domenica 28 ottobre, di “Gusti Bracciano a Km0”, laboratorio dei sapori del lago, il Mercato dei Prodotti Tipici Locali che si terrà nella cornice del Chiostro degli Agostiniani dalle 10 alle 19.

Per l’assessore al Turismo, Attività Produttive e Commercio Rinaldo Borzetti  «si tratta della manifestazione dalla quale prende il via la nuova fase di rilancio del Prodotto Bracciano. Oggi – ha aggiunto Borzetti – è il momento di razionalizzare e di mettere a frutto un sistema che coinvolga tutti gli operatori locali. Gusti Bracciano a km0 è affidato alla gestione dell’associazione commercianti di Bracciano con la quale stiamo lavorando anche alla messa a punto del centro commerciale naturale». Molto pragmatico il presidente dell’associazione commercianti Silvano Pasquali.

«Si è formato – ha detto – un pool di lavoro che da 5 mesi sta lavorando all’organizzazione di questa iniziativa. Quando si propongono buoni progetti – ha sottolineato ancora – si vince anche lo scetticismo e non a caso abbiamo ottenuto l’adesione di oltre una dozzina di commercianti».

Tra i produttori che aderiscono al progetto figurano Formaggi Valle Luterana Famiglia Gentili, il Pane di Manziana di Domenico Baldassarini, Gli Orti di Anguillara, Sapori di Campagna di Daniele Bergodi, Gli Orti dell’Imperatore, La Norcineria La Roscia, le Distillerie Marco De Marco, Mastrochecco formaggi e salumi, Birreria Toro Seduto, Fabio Brini Terre di Tuscia, Agriturismo Emi Tartufi, Caffè Grand’Italia, Azienda Agricola Morlupi, Azienda Acquaranda, il Panificio Laura Grossi, Trevignano Vino, Agricola Le Pantane Formaggi.

Prevista una turnazione dei produttori. Dopo il debutto del 28 ottobre le nuove date sono l’11 novembre e il 9 dicembre.  Nello spazio spettacoli musica jazz il primo appuntamento con Enrico Cresci (duo di chitarra e contrabbasso). Inoltre per tutti coloro che compileranno una scheda per i contatta verrà sorteggiato un cesto di prodotti tipici da ritirare poi al mercato successivo. “Molta carne al fuoco” quindi per una manifestazione che vuole segnare per Bracciano un nuovo modo di coniugare turismo, tipicità e sviluppo.