Fiumicino, contatta 118 e tenta suicidio

0
36

Viva per miracolo. Una ragazza di 25 anni e di origini romene, a seguito di un tentativo di suicidio, è stata salvata dalla guardia costiera di Roma Fiumicino che l’ha trovata a seguito di una attività di ricerca che ha visto coinvolte varie forze dell’ordine e il servizio 118.

La giovane, profondamente turbata e in stato confusionale, si era messa in contatto verso le 19.30 con il 118 dichiarando la sua volontà di suicidarsi. Da quel momento è stata attivata la catena dei soccorsi e, localizzata la cellula telefonica da cui proveniva la chiamata, sono state dirottate le pattuglie presenti in zona in località Coccia di Morto del Comune di Fiumicino.

Sul posto, oltre alla pattuglia di terra, è intervenuto il battello minore Gc A10 della Guardia Costiera di Roma – Fiumicino, che sfruttando il limitato pescaggio, la conoscenza dell’area e l’elevata perizia marinaresca si è potuto avvicinare sin sotto costa. A seguito delle ricerche, il personale imbarcato ha avvistato intorno alle 21 la ragazza in acqua, a circa 200m dalla riva, completamente immersa a eccezione delle spalle e della nuca e in stato di incoscienza.

Una volta recuperata e fatta salire a bordo il personale è riuscito a rianimare fortunatamente la 25enne. Giunti sulla banchina il 118 l'ha trasportata fino all’ospedale di Ostia, dove la ragazza è arrivata cosciente e fuori pericolo. Ancora da chiarire le motivazioni del gesto.