Ormoni ai bambini, l’ospedale di Anzio spunta nell’indagine

0
39

Ormoni ai bambini, regali per i medici. Nonostante il comprensibile riserbo che vige sull’inchiesta avviata dai Nas di Bologna, da diversi giorni si intensificano le voci sullo scandalo della somministrazione impropria dei farmaci ormonali per bambini, per una vicenda che si sta allargando a macchia d’olio in diversi nosocomi d’Italia, tra cui anche l’ospedale di Anzio.

Da alcune fonti giudiziarie si apprende che esisteva una sorta di tariffario per i medici che mettevano i pazienti sotto terapia di Omnitrope. Nell’inchiesta al momento risultano indagati ben 67 medici di ospedali pubblici e privati, con il coinvolgimento di 12 dirigenti e informatori scientifici di una nota azienda farmaceutica, specializzata nella produzione di prodotti ormonali. I medici ricevevano qualsiasi tipo di regalo: dai capi di abbigliamento alle vacanze, passando per contributi economici.

Gli ospedali finiti nella lista nera sono circa 40 e sono dislocati in tutto il territorio nazionale, tra cui numerosi nella capitale, oltre al nosocomio anziate, finito nel mirino degli investigatori. Un’autentica vergogna, perpetrata a danno di minorenni, su cui presto potrebbe essere fatta luce.

Marcello Bartoli