Differenziata in Provincia verso quota un milione

0
20

Arriva anche nel Comune di Nettuno il servizio di raccolta porta a porta finanziato dalla Provincia di Roma con un importo di 1.937.830 euro per una popolazione di 52.344 abitanti. A presentare il servizio, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, insieme al sindaco Alessio Chiavetta, all'assessore provinciale alle Politiche del territorio e alla tutela ambientale, Michele Civita, e all'assessore comunale all'Ambiente, Mario Pito.

La raccolta domiciliare dei rifiuti sarà avviata in due step, da 25mila cittadini circa l'uno, il 12 dicembre prossimo e nei primi mesi del 2013. «Sono qui per sostenere con forza questa rivoluzione, un importante esempio di modernizzazione del nostro modello di vita. Dobbiamo lasciare alle spalle un modo medievale del ciclo dei rifiuti – ha detto Zingaretti – per inaugurare una stagione nella quale si risparmierà, si smetterà di conferire in discarica e si diventerà tutti un po' più civili. Si puo' fare!».

Con l'avvio del servizio Porta a Porta nel Comune di Nettuno «viene servito interamente il territorio provinciale nel litorale a sud della Capitale – ha aggiunto Zingaretti – dall'innovativa modalità di gestione dei rifiuti promossa dalla Provincia di Roma, puntando sulla prevenzione, sul riciclo e riuso dei rifiuti». A margine della presentazione il presidente ha commentato anche la notizia del nuovo piano per l’emergenza proposto da Sottile, dove compare ancora il sito di Monti dell’Ortaccio per il dopo Malagrotta.

«Noi il parere su Monti dell'Ortaccio lo abbiamo espresso in maniera molto chiara, esplicita e con le nostre valutazioni per iscritto – ha detto il presidente. Ora valuteremo le motivazioni del commissario, che ha fatto la sua scelta, ma noi non cambiamo idea». Dal giugno 2008 ad oggi, la Provincia di Roma ha finanziato nuovi progetti per 69 Comuni per una popolazione complessivamente coinvolta, cui sarà esteso gradualmente il servizio, di circa 925mila abitanti e le risorse finanziarie investite ammontano a circa 27milioni di euro. L'obiettivo della Provincia è di coinvolgere nella raccolta differenziata Porta a Porta un milione di abitanti entro il 2012, risultato che sarà superato con il coinvolgimento dei Comuni di Civitavecchia e Fiumicino.

«La raccolta differenziata porta a porta non è più soltanto una scelta di un'amministrazione virtuosa – ha detto il sindaco Chiavetta – ma una necessità inderogabile per la tutela dell'ambiente e per un corretto smaltimento dei rifiuti domestici. Si tratta di un progetto importante per la nostra città e per tutto il territorio». Ad oggi sono 44 i centri di raccolta finanziati dalla Provincia di Roma per un totale di circa sei milioni di euro, di questi 19 sono già stati realizzati.