Scuola, presidio antifascista al Giulio Cesare: \”Difendiamoci con nostri valori\”

0
50

"Difendiamoci con i nostri valori". Questo lo striscione esposto all'ingresso del liceo Giulio Cesare, dove centianaia di ragazzi hanno partecipato al presidio antifascista dopo il blitz organizzato da Blocco Studentesco di lunedì scorso.

Un cancello ricoperto di frasi dedicate alla scuola e al significato che ha per gli studenti del liceo classico: "La scuola: è di tutti, è vita, è crescita, è democrazia, è libertà di pensiero, è il futuro, è libertà, è sicurezza, è partecipazione, è coraggio".
 

I neo fascisti non mollano

 

Ad aderire al presidio anche l'Anpi e il consigliere regionale di Fds, Fabio Nobile. "Purtroppo queste cose, questi avvenimenti, mi ricordano terribilmente quello chwe mi raccontava mia madre su come si comportavano i fascisti. Irrompere nelle scuole è un atto squadrista che nulla ha a che fare con una sana protesta. – ha detto il presidente dell'Anpi di Roma, Vito Francesco Polcaro – Quando c'è tensione sociale la destra populista ne approfitta. Questa mattina andremo in questura per parlare di quello che sta succedendo a Roma, sono anni che si susseguono aggressioni".

Sostegno alla protesta anche da parte di Fds. "Sono qui per dare solidarietà agli studenti perchè va tutelata la democrazia all'interno dei nostri istituti e delle nostre scuole. – ha aggiunto Nobile – Purtroppo sono anni che denunciamo la riorganizzazione nella città di queste forze". Gli studenti fanno, inoltre, sapere che saranno in piazza domani per il "No Monti Day".