Palestrina, perseguitava sorella e genitori: arrestato 40enne

0
36

I carabinieri hanno arrestato la scorsa notte un 40enne di Palestrina dopo aver aggredito, per l’ennesima volta, la sorella e i genitori. Già in altre occasioni, infatti, l’uomo si era reso protagonista, in preda ai fumi dell’alcol, di analoghi comportamenti violenti. Ieri, al culmine dell’aggressione, la sorella, stanca delle continue vessazioni subite, si è rivolta ai carabinieri di Palestrina che hanno raggiunto l’abitazione di via della Molella.

I militari hanno così sorpreso il 40enne mentre stava colpendo con calci e pugni la porta di ingresso, proferendo all’indirizzo della sorella e dei suoi familiari gravi minacce nel caso non gli avessero aperto e consegnato del denaro.

A quel punto i carabinieri hanno tentato di ricondurre alla ragione l’aggressore che, nonostante la loro presenza, persisteva nella sua condotta. Non contento, ha anche tentato di aggredire i militari che, però, lo hanno bloccato.

Nel frattempo la donna ha sporto querela nei confronti del fratello manesco riferendo di aver subito le sue angherie per anni, situazioni mai denunciate per il clima di terrore che aveva instaurato in lei e nei suoi genitori. I familiari hanno anche riferito che erano stati praticamente costretti a elargirgli continue somme di denaro per paura, in caso contrario, di subire le sue violenze.

I giudici del tribunale di Tivoli, al termine dell’udienza, hanno inflitto al 40enne gli arresti domiciliari presso il suo domicilio in attesa del processo. In quella sede sarà chiamato a rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, stalking e tentata estorsione.