Collatina, scappano a controllo: in casa avevano 27 ovuli di coca

0
38

I carabinieri hanno arrestato sei cittadini albanesi, di età compresa tra i 21 e i 36 anni e due donne, entrambe cittadine romene, di 21 e 23 anni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, transitando su Piazza Vincenzo Mangano, hanno notato quattro cittadini albanesi, a bordo della loro auto, una Bmw 330 e si sono insospettiti decidendo così di controllarli.

Gli stranieri però alla vista dei militari hanno tentato di far perdere le proprie tracce, provando a eludere il controllo. Raggiunti e bloccati dopo un breve inseguimento, i quattro uomini sono stati perquisiti ma con esito negativo. Non è escluso però che nel corso dell’inseguimento abbiano potuto disfarsi di qualcosa di illegale che avevano con loro.

I carabinieri hanno così deciso di effettuare ulteriori controlli, estendendo la perquisizione anche alla loro abitazione. A questo punto, altri due cittadini albanesi insieme a due donne romene, che erano all’interno dell’appartamento, non appena si sono accorti dell’arrivo dei carabinieri hanno lanciato dalla finestra 27 ovuli di cocaina.

I militari però se ne sono accorti, hanno recuperato la droga e hanno rinvenuto all’interno dell’abitazione anche un bilancino di precisione e un libro contabile con all’interno annotati tutti i proventi dell’attività illecita. Gli otto stranieri sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo. La cocaina recuperata dai militari dell’arma è stata sequestrata.