Frascati, imprenditore sequestrato e rapinato

0
20

Difficilmente dimenticheranno questa avventura. E’ stata una domenica sera da horror quella vissuta da un imprenditore edile frascatano, dalla sua compagna e dalla loro figlia che hanno subìto un improvviso assalto da parte di cinque malviventi, venendo derubati e tenuti sotto sequestro per alcuni lunghissimi minuti sotto la minaccia delle pistole.

L’episodio è avvenuto in via Macchia dello Sterparo, in una zona periferica e di campagna di Frascati. Approfittando proprio dell’oscurità e dell’assoluta quiete della zona, i cinque banditi sono entrati in azione nel momento in cui l’imprenditore edile e la sua famiglia rientravano nella villetta di loro proprietà, attorno alle 20,30 circa. Evidentemente la banda aveva studiato il piano (e le sue vittime) con minuzia di particolari e così quando hanno visto rincasare l’auto dell’imprenditore sono improvvisamente usciti da un’auto posteggiata nei paraggi.

Tutti muniti di passamontagna, hanno mostrato le pistole all’uomo e alle due donne e, minacciandoli di morte, li hanno costretti ad aprire le porte della loro abitazione. Una volta all’interno dell’appartamento i cinque banditi hanno intimato all’imprenditore di indicare loro dove teneva la cassaforte e lo hanno costretto a comporre il codice di sicurezza per aprirla. Prelevati i contanti e altri preziosi trovati all’interno della villetta (per un valore complessivo di circa 50mila euro), i cinque banditi si sono dati alla fuga, facendo perdere le loro tracce in pochi istanti.

Tra i proprietari delle villette circostanti nessuno sembra essersi accorto di nulla, mentre dai primi racconti fatti dalle vittime della rapina ai carabinieri della compagnia di Frascati che si occupano del caso sembrerebbe che i cinque malviventi avessero uno spiccato accento dell’est europeo. Ovviamente sotto choc i componenti della famiglia dell’imprenditore che faranno fatica a chiudere occhio almeno per qualche giorno ripensando all’assurda vicenda vissuta e al pericolo corso. Gli inquirenti stanno battendo tutte le piste per risalire all’identità dei cinque malviventi: non molto tempo fa proprio gli uomini della compagnia dei carabinieri di Frascati avevano arrestato ben 19 componenti di una banda, tutti romeni, che aveva compiuto furti e rapine nella periferia meridionale della Capitale e nei Castelli Romani.

Tiziano Pompili