Campo de\’ Fiori, ultrà aggrediscono tifosi inglesi in pub: 10 feriti, uno è grave

0
33

Dieci tifosi inglesi feriti, di cui uno in prognosi riservata, e 5 fermi. E' il bilancio dell'assalto che questa notte, dieci minuti dopo l'una, è stato messo in atto da un gruppo di almeno 30 persone in un locale di Campo de' Fiori.

A subire l'aggressione, al locale Drunkey Ship, un gruppo di supporter inglesi giunti nella capitale per l'incontro di Europa League tra i biancocelesti e il Tottenham in programma questa sera. Gli aggressori hanno fatto irruzione nel locale con i volti travisati da caschi e sciarpe e, armati di bastoni, spranghe e coltelli, hanno devastato la struttura e si sono accaniti contro i tifosi "avversari".

In dieci sono rimasti feriti, uno in maniera grave: è ricoverato in prognosi riservata per lesioni all'aorta. I feriti sono stati soccorsi dal 118 e trasferiti in vari nosocomi della capitale. Sul posto gli agenti del commissariato Trevi e della Digos che hanno fermato, al momento, cinque persone. In corso ulteriori accertamenti

Secondo la ricostruzione del comando generale della Polizia locale di Roma Capitale il gruppo di aggressori, proveniente da piazza Cancelleria e via del Pellegrino, si è diretto, di corsa, verso il locale alla ricerca di tifosi inglesi. La centrale operativa, allertata dalla squadra già presente in Campo de’ Fiori per l’ordinario servizio di controllo per la movida, ha subito inviato sul posto tutte le pattuglie disponibili, chiedendo l’invio anche di autoambulanze e il supporto di Polizia di Stato e Arma dei carabinieri.

Giunti rapidamente sul posto, gli uomini delle forze dell’ordine sono intervenuti per prestare soccorso alle vittime, individuare e fermare i teppisti che hanno provocato consistenti danneggiamenti al locale. Alcuni degli aggressori sono stati fermati mentre altri sono riusciti a fuggire prima dell’arrivo degli agenti. Sette persone, tutti uomini, di nazionalità inglese e di età compresa fra i 20 e i 60 anni, sono state ferite durante gli scontri: una è stata ricoverata al San Camillo, tre al Santo Spirito e tre al Fatebenefratelli.