«Babbo Natale non esiste»: infranto il sogno dei bimbi

0
60

Bambini: Babbo Natale non esiste!”. E a Ostia esplode la polemica. La scritta, cruda, dipinta con la vernice verde, è comparsa sul muretto accanto all’ingresso della scuola elementare Mar dei Caraibi.

Immediata la mobilitazione dei pedagogisti, degli educatori, degli insegnanti e dei genitori contro i cinici che, con quella frase beffarda, completa di punto esclamativo finale, vorrebbero rubare i sogni ai più piccini. E shock per i piccoli che proprio in questi giorni si stanno preparando al periodo natalizio ed all’arrivo di Babbo Natale a bordo della slitta trainata dalle renne volanti.

Stefano De Tomassi della Missione Associazione pedagogisti educatori Roma 13° lancia l’allarme: «Nel municipio XIII è violenza ideologica». Il messaggio, chissà se frutto di un gruppo di nichilisti o cosa, così come hanno commentato alcuni, è comparso ieri l’altro. «Sono messaggi deliranti e violenti: per questo ecco una levata di scudi da parte del mondo della cultura, del sociale e della pedagogia di Ostia», aggiunge Stefano Di Tomassi, secondo il quale è necessario «potenziare e rafforzare tutto il settore pedagogico per far fronte a questa deriva».

E i bambini? Le famiglie? All’annuncio che l’amato Babbo Natale non esisterebbe se non nei sogni hanno cercato di rassicurare i più piccini. Anche se per fortuna la scritta è stata notata da pochi bambini. «Pessimo e irritante quel messaggio soprattutto perché va a colpire il mondo dell'infanzia e gli adulti che lo proteggono e lo tutelano. Anche questa è violenza«, affermano alcuni insegnanti che si dichiarano «molto preoccupati per l’attacco di alcuni gruppi estremisti nei confronti dell’infanzia e dell'adolescenza nella nostra città».

L’episodio è stato commentato dal Maestro d’arte Corrado Croce del Teatro Stabile di Ostia Antica: «Se si continua con questa crudezza, perdita di valori e indifferenza sociale, anche i sogni dei bimbi moriranno con le emozioni e i sentimenti. Cultura è anche fantasia».

Maria Grazia Stella