Magliana, padre e figlio sorpresi a rifornire pusher di coca

0
27

I carabinieri hanno arrestato un 66enne pensionato e un 38enne ristoratore, rispettivamente padre e figlio, entrambi già noti alle forze dell’ordine, edun 23enne disoccupato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

I tre, tutti romani, sono stati notati, la scorsa notte in via della Magliana mentre si passavano dosi di cocaina. Immediato è scattato l’intervento. I tre però, vistisi scoperti, hanno tentato la fuga.

Il 23enne ha provato a dileguarsi a piedi venendo però subito raggiunto e bloccato dai carabinieri. Il padre e il figlio invece sono fuggiti a bordo della loro auto, tentando anche di investire un carabiniere che era intervenuto nel tentativo di bloccarli.

Subito è scattato l’inseguimento dei militari dell’arma, durante il quale i trafficanti hanno lanciato dal finestrino una ventina di dosi di cocaina che sono state poi recuperate e sequestrate. Raggiunti e bloccati poco dopo, i due sono stati trovati in possesso di un manganello, un taglierino e 1000 euro in denaro contante, probabile provento dell’attività illecita, tutto sequestrato.

I carabinieri hanno poi accertato che il 23enne “lavorava” come pusher/dipendente per il padre ed il figlio, vendendo la droga e consegnando a loro l’incasso della giornata. Sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.