Notte da incubo per addetto pulizie

0
87

Momenti da incubo quelli vissuti nelle prime ore di ieri mattina da un addetto alle pulizie di un negozio di telefonia di via Nomentana. L'uomo, infatti, stava adempiendo al suo compito quando attorno alle 3 ha sentito penetrare da una finestra del locale alcuni uomini armati che stavano cercando di mettere a segno una rapina.

La banda lo ha malmenato e immobilizzato, imbavagliandolo e coprendogli il volto con uno straccio. La vittima, però, è riuscita comunque a far partire una telefonata (senza risposta) all'indirizzo del proprietario dal suo cellulare. La visualizzazione di quella telefonata ha insospettito il commerciante che ha immediatamente avvertito le forze dell'ordine e si è recato sul posto.

Mentre arrivava l'uomo, infatti, ha colto di sorpresa alcuni uomini che uscivano dal suo locale e, nonostante uno di questi lo minacciava con una pistola, ha provato ad affrontarlo ingaggiando una colluttazione mentre gli altri si davano alla fuga. Uno di questi, però, è stato subito rintracciato dagli agenti del commissariato Porta Pia che stavano arrivando sul posto. Il ladro aveva appena gettato sotto una macchina parcheggiata in zona una borsa contenente parte del bottino, vale a dire 4 computer e 21 telefoni cellulari.

L'altro ladro che aveva ingaggiato una colluttazione col proprietario del negozio è stato fermato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Parioli, subito accorsi sul posto. Al termine degli accertamenti per i due responsabili, poi identificati per V.B.A. e B.U., entrambi romeni rispettivamente di 34 e 23 anni, sono scattate le manette: dovranno rispondere di sequestro di persona a scopo di rapina e lesioni.

Il valoroso addetto alle pulizie, a seguito delle percosse ricevute, è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del vicino ospedale che, dopo averlo visitato, lo hanno dimesso con 20 giorni di prognosi. Tutto il materiale rinvenuto nella borsa in possesso di uno dei due malviventi è stato restituito al titolare del negozio di telefonia.

Tipo

È SUCCESSO OGGI...

Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...

Storace insiste: «Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali»

E’ da qualche giorno che il vicepresidente della Pisana Francesco Storace batte sullo stesso tasto: Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali nel Lazio a novembre in concomitanza con le elezioni regionali in Sicilia. La...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...