Manda in ospedale convivente che l\’aveva lasciato

0
23

I carabinieri sono intervenuti in un’abitazione di via di Tor Carbone ed hanno arrestato un 40enne cittadino romeno responsabile di aver aggredito, con calci e pugni, la propria convivente 22enne, connazionale.

La donna aveva deciso di troncare la relazione sentimentale e da qui ne era scaturita una lite verbale tra le mura domestiche. L’aggressore, però, è passato dalle parole ai fatti quando la donna, che aveva deciso di abbandonare l’abitazione, stava uscendo per non farvi più ritorno ma l’uomo l’ha selvaggiamente picchiata impedendole di andare via.

A quel punto sono arrivati i carabinieri, precedentemente chiamati dalla vittima, che sono riusciti a bloccare il 40enne. La malcapitata è stata accompagnata presso l’ospedale “Sant’Eugenio” dove i medici le hanno riscontrato fratture e ferite varie guaribili in 25 giorni. Il malvivente, accompagnato in caserma, è stato arrestato con l’accusa di violenza privata e lesioni personali.