Rapina in villa a Casal Palocco, malviventi messi in fuga

0
28

Sono bastate poche ore ai carabinieri per smascherare un rapinatore che, nella tarda serata di ieri, insieme ad altri 4 complici ancora ricercati, ha rapinato un imprenditore romano di 45 anni. Teatro della vicenda è stata una villa di via Bocenago, nel quartiere residenziale di Casal Palocco: erano le 20:30 circa quando l’imprenditore, nel far ritorno a casa in compagnia del figlio 11 anni, è stato aggredito nel giardino della villa da 5 balordi, incappucciati e armati di pistola e coltello.

Uno di questi ha immobilizzato anche il bambino al quale ha impedito di urlare tappandogli la bocca con una mano, mentre un secondo malvivente ha sfilato dal polso della vittima un prezioso orologio Rolex. Quando i malfattori hanno intimato all’uomo di aprire la porta di casa, l’istinto paterno ha preso il sopravvento: dopo un breve scambio di sguardi con il figlio, il 45enne è riuscito a divincolarsi dalla presa del suo aggressore, colpendolo al volto e facendolo rovinare a terra. Nello stesso frangente, il bambino ha dato un morso alla mano del rapinatore che lo stava bloccando, facendogli mollare la presa.

I ladri, impauriti dall’insolita reazione, sono fuggiti a gambe levate. Dopo pochi minuti, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Ostia che hanno raccolto le informazioni necessarie per ricostruire la vicenda e identificare i rapinatori. Tutta la zona è stata passata al setaccio dai carabinieri che si sono messi subito sulle tracce dei malviventi, attivando contestualmente le ricerche presso tutti i presidi sanitari di Roma e provincia. Dopo la mezzanotte, uno dei rapinatori è stato rintracciato dagli uomini dell’Arma proprio al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, dove si era recato poco prima per farsi medicare la ferita al viso riportata durante la colluttazione con l’imprenditore.

Mentre erano in corso i primi accertamenti, la vittima è sopraggiunta in ospedale e ha riconosciuto, senza alcun dubbio, il fermato come uno dei componenti della banda che li aveva assaltati in casa. Si tratta di un cittadino romeno di 28 anni, pregiudicato, che, arrestato con l’accusa di rapina in concorso, è stato portato nel carcere di Regina Coeli dove sarà interrogato nelle prossime ore. Sono tuttora in corso le ricerche per identificare i complici e recuperare la refurtiva.