Ostiense, lesioni e tentata rapina ai danni di un connazionale

0
33

I carabinieri, nell’ambito dei controlli effettuati nella zona della stazione Ostiense, hanno arrestato con l’accusa di tentata rapina, lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma, due cittadini romeni senza fissa dimora, di 33 e 54 anni, entrambi disoccupati e già conosciuti alle forze dell’ordine.

I due nei pressi di piazzale dei Partigiani sono stati bloccati mentre, armati di coltello stavano aggredendo, nel tentativo di rubargli il portafogli, un loro connazionale di 26 anni, operaio edile.

Lo straniero a seguito dell’aggressione si è opposto ed è stato colpito dai rapinatori con una bottiglia di vetro alla testa e al volto con una serie di pugni. Sfortunatamente per loro i militari sono prontamente intervenuti riuscendo a bloccarli mentre il 26enne è stato soccorso e trasportato in ospedale dove è stato medicato e dimesso con 10 giorni di prognosi.

Subito dopo gli aggressori sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.