Puntano coltello alla gola di un sacerdote per 25 euro

0
25

Un 25enne lucano e un romeno di 30 anni sono stati arrestati dai carabinieri per aver rapinato un sacerdote vietnamita di 32 anni. L’episodio è accaduto ieri sera, in Via di Santa Prisca, nei pressi del “Giardino degli aranci”, all’Aventino.

Erano le otto e mezza circa quando i due, già conosciuti alle forze dell’ordine e senza fissa dimora, si sono avvicinati al religioso appartenente ad una congregazione che ha sede nel quartiere, puntandogli un coltello alla gola e minacciandolo affinché consegnasse loro 25 euro e un cellulare. La scena è stata notata da due testimoni, mamma e figlia, che hanno immediatamente chiamato il “112”.

I balordi si sono dati alla fuga lasciando la vittima sotto shock, ma le due donne, senza badare al pericolo, li hanno rincorsi. In quel momento sono intervenuti i carabinieri che, dopo un breve inseguimento, hanno bloccato i due rapinatori. Accusati di rapina aggravata e tentato omicidio, i carabinieri della stazione Roma Aventino hanno associato gli arrestati nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il religioso, a cui i medici dell’ospedale San Camillo – Forlanini hanno riscontrato una “ferita da arma da taglio alla regione anteriore del collo”, è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni.