Ad Albano una convenzione sui trapianti e sulla donazione di organi

0
68

Venerdì 11 gennaio alle 9.30 presso l’assessorato ai Servizi Sociali, verrà sottoscritta la convenzione sui trapianti e la donazione di organi, deliberata lo scorso 17 dicembre dalla giunta comunale e che vede coinvolti il Comune e la Asl Rm H. La convenzione ha il fine di promuovere l’informazione e la raccolta della volontà dei cittadini del Comune in merito al prelievo di organi e tessuti a fini di trapianto.

Oltre ai servizi sociali, sono fortemente interessati all'iniziativa i servizi demografici e l'Urp del Comune di Albano. Parole di compiacimento arrivano dall’assessore Fauzi Cassabgi. «Sono veramente soddisfatto sia come medico che come amministratore del raggiungimento di questo obiettivo; ritengo che la promozione e la sensibilizzazione della donazione degli organi a scopi di trapianto abbia un alto significato etico e sociale». La convenzione avrà la validità di un anno dalla stipula e sarà tacitamente rinnovabile.

Ma le novità non finisco qui. È stato deliberato, infatti, il protocollo Integrato tra i Comuni di Albano Laziale, Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano di Roma, Lanuvio e Nemi e la Asl Rm H distretto H2 per l’attivazione del Punto Unico di Accesso, voluto dal  dott. Pierluigi Vassallo e ampiamente sostenuto dall'assessore Cassabgi. Il P.U.A.  avrà come sede quella del distretto sanitario Rmh2 in quanto priva di barriere architettoniche e facilmente raggiungibile perché ben collegata con le linee di autobus.

Il progetto si propone di rendere adeguati e puntuali i percorsi di presa in carico delle persone con problemi sociali, sanitari e socio-sanitari complessi e diversificati, ascoltando e  fornendo informazioni agli utenti verso la soluzione attraverso percorsi mirati e diversificati. Chi è interessato a saperne di più può contattare la segreteria dell'assessorato al numero 06/93262248 oppure rivolgersi direttamente ai servizi sociali tramite il numero 06/93295241.