Combatte cartellopoli: condannato dal tribunale

0
25

Condanna in primo grado a nove mesi per istigazione a delinquere e risarcimento di 20mila euro alla Ddn srl. Questo il prezzo che Massimiliano Tonelli, fondatore del blog “Cartellopoli” deve pagare per la sua annosa battaglia contro il proliferare di impianti pubblicitari abusivi a Roma.

La storia ha inizio nel 2010, quando il blog pubblicò delle foto in cui un lettore rimuoveva e segnalava come abusivi alcuni cartelloni. La ditta interessata si ritenne parte lesa, chiese e ottenne il sequestro del blog, che poi fu subito dissequestrato. Ma le indagini sono andate avanti e il pm ha rinviato a giudizio Tonelli per istigazione a delinquere.

Nonostante nel dibattimento non sia emerso nulla, tanto che lo stesso pm alla fine ha richiesto la piena assoluzione, il blogger è stato condannato a 9 mesi di reclusione e a risarcire con 20mila euro la Ddn srl.

«Insomma, – commenta amaramente Tonelli – la città è scarnificata da questo fenomeno che comporta infiltrazioni mafiose, guadagni illeciti per centinaia di milioni e crimine diffuso, ma nonostante ciò il Tribunale di Roma non procede contro le ditte o contro chi nell’Amministrazione ne coadiuva l’invasione, bensì contro i cittadini, i blog, le associazioni che cercano di reagire a una situazione che non ha eguali al mondo».

D.L.