Nettuno, due marocchini beccati con mezzo chilo di hashish

0
116

I carabinieri a conclusione di un’articolata attività di osservazione, pedinamento e controllo hanno arrestato due marocchini di 30 e 29 anni, in Italia senza fissa dimora e attualmente domiciliati a Nettuno, responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, che da tempo monitoravano i due stranieri, hanno sequestrato quasi mezzo chilo di hashish e circa 400 euro in contanti quale provento dell’attività illecita.

I due pusher, dopo aver prelevato lo stupefacente che avevano opportunatamente nascosto in una piccola buca scavata lungo una strada lontana dal proprio domicilio, alla vista dei militari hanno cercato di disfarsi della sostanza e di fuggire a piedi ma sono stati immediatamente bloccati.

L’hashish, parte del quale suddiviso in panetti già confezionati per la consegna e che avrebbe fruttato alcune migliaia di euro, è stato sequestrato e trasportato in laboratorio per gli esami di competenza mentre i due arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza presso la compagnia di Anzio in attesa di essere giudicati con rito direttissimo presso il tribunale di Velletri.  

È SUCCESSO OGGI...

Terracina, Eurofighter precipita in mare: morto il pilota, paura tra gli spettatori

Drammatico incidente ieri a Terracina: un velivolo Eurofighter del Reparto Sperimentale di Volo dell’Aeronautica Militare è precipitato in mare nella fase finale del suo programma di volo. L'aereo stava effettuando una sorta di cerchio, quando invece di rialzarsi...

La nuova truffa: caffè corretto con benzodiazepine per rapinare

E’ partita dalla denuncia di un anziano, l’indagine, svolta dagli investigatori della Polizia di Stato del compartimento Polfer per il Lazio e del commissariato Università, e che ha portato all’arresto di un uomo di...

Ladispoli dice no alla trasformazione di Cupinoro in un centro di trattamento dei rifiuti...

“Il nostro territorio non deve diventare la pattumiera di Roma, contrasteremo in tutte le sedi l'ennesimo tentativo di aggressione al litorale che arriva da Cupinoro”. Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha annunciato che...