Caritas, via alla raccolta alimentare nei supermercati della Capitale

0
25

“Quattro ruote di bontà” è l’iniziativa di solidarietà della Caritas di Roma per promuovere la raccolta alimentare itinerante presso i supermercati della Capitale. La campagna è stata presentata questa mattina dal direttore della Caritas, monsignor Enrico Feroci, e dall’assessore alle Attività produttive di Roma Capitale, Davide Bordoni. Un autocarro e un gruppo di volontari specificatamente formati, a partire da oggi saranno presenti nei supermercati della catena Emmepiù e nei centri commerciali romani per sensibilizzare i consumatori ad aderire alla raccolta di beni di prima necessità per le famiglie assistite dall’Emporio della solidarietà della Caritas.

L’Emporio, attivo da maggio 2008 in via Casilina Vecchia 19, è un vero e proprio supermercato di medie dimensioni con carrelli, scaffali e insegne a cui possono accedere gratuitamente persone indigenti inviate dai Centri di Ascolto della Caritas e delle parrocchie romane. Dal 2011 è inoltre attiva una nuova sede dell’Emporio, più piccola, nella zona di Spinaceto, per venire incontro alle esigenze della zona sud della Diocesi di Roma. Nel corso del 2012 sono state oltre 1.300 le famiglie che hanno usufruito dei beni distribuiti nei due centri.

L’iniziativa “Quattro ruote di bontà” è realizzata dalla Caritas in collaborazione con Valentino Concessionaria Volkswagen, Emmepiù Supermercati, CIR – Cooperativa Italiana di Ristorazione, Gruppo Seniores ExxoMobil e Radio Radio. Il progetto ha il patrocinio di Roma Capitale, Provincia di Roma e Regione Lazio. «Sensibilizzare le famiglie ad un consumo critico ed alla condivisione dei propri beni è uno degli obiettivi principali dell’Emporio. 

L’iniziativa che organizziamo nei supermercati di Roma vuole promuovere una solidarietà diffusa e capillare perché la povertà e il disagio sono situazioni che riguardano un numero sempre maggiore di famiglie e persone socialmente fragili» ha commentato il direttore della Caritas romana, monsignor Enrico Feroci, presentando l’iniziativa. Il sacerdote ha poi voluto ringraziare gli sponsor per «la sensibilità con cui il mondo dell’impresa affianca la Caritas nelle iniziative di promozione e solidarietà».