Omicidio Marfurt, svolta nelle indagini sul delitto

0
98

Dopo circa tre mesi di ininterrotte indagini, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati hanno fatto luce sull’omicidio di Paolo Marfurt, trovato cadavere la sera del 3 ottobre 2012 in via di Vigne di XXII Rubbia, periferia sud della Capitale.

Tre le persone finite in manette (un romano e due calabresi), raggiunte da un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere. Paolo Marfurt, 45 anni, trovò la morte dopo essere stato attinto da 5 colpi di arma da fuoco e fu ritrovato esanime ancora con il casco indossato accanto alla sua moto. L’operazione dei carabinieri, tuttora in corso con decine di perquisizioni, sta interessando la periferia sud della Capitale e l’area del crotonese.

La vittima è stata attirata in un agguato il 3 ottobre dell scorso anno a Vermicino. I sicari lo uccisero con cinque colpi di arma da fuoco: uno alla nuca, i restanti al torace. Tutti esplosi da una pistola calibro 7.65. Una vera e propria esecuzione premeditata, il cui movente, secondo gli elementi investigativi finora acquisiti, potrebbero essere dei contrasti tra la vittima e mandanti ed esecutori del delitto.

Sullo sfondo della vicenda un'agenzia di pratiche auto di Torre Angela dietro alla quale si celava un 'commercio' di veicoli ricettati e il riciclo di denaro di provenienza illecita. Marfurt collaborava con l'agenzia, gestita da due roma, M.M e G.F. Questi a loro volta era in rapporti d'affari con un calabrese, P.P., già noto alle forze dell'ordine per droga e armi. E proprio i dissapori sorti nell'ultimo periodo con quest'ultimo hanno determinato la "condanna a morte" di Marfut. Il suo "amico" titolare dell'agenzia lo ha attirato in un tranello: un appuntamento in una strada poco frequentata, interna ad alcuni terreni coltivati a vigna. Lì l'esecuzione a sangue freddo.

I tre arrestati dovranno rispondere di omicidio in concorso, aggravato dalla premeditazione. L'agenzia di pratiche auto è stata sequestrata, le ulteriori indagini dei carabinieri appureranno in che misura il tentativo della vittima di inserirsi nel giro d'affari abbia determinato la decisione della sua uccisione.

 

È SUCCESSO OGGI...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...

In 48 ore arrestati 18 pusher: mezzo chilo di droga e un bottino di...

Nelle ultime 48 ore, mirati blitz antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno portato all’arresto di 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi di stupefacente in molte zone della Capitale. Al setaccio...

Canile Villa Andreina incustodito mentre un incendio lambisce le gabbie degli animali

Acilia, domenica ore 13, villa Andreina canile privato convenzionato col Comune di Roma dal mese di giugno 2014, recentemente ha anche ottenuto una proroga. I cani reclusi nella struttura, rigorosamente chiusa al pubblico, sono circa 70 di cui 6 recentemente trasferiti da Muratella oltre...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Ladispoli, divieto di uso dell’acqua potabile in due frazioni

L’amministrazione del sindaco Grando informa i cittadini che è stata emessa ordinanza di divieto di consumo per uso alimentare dell’acqua a Monteroni e Marina di San Nicola. Nella frazione di Monteroni l’analisi chimica ha rilevato...