Scippa ragazza su bus, preso da agente fuori servizio

0
29
 

Era in compagnia di un amico a bordo di un autobus di linea quando si è accorta di non avere più il cellulare nella borsa. L’amico, accortosi della presenza di un giovane, molto agitato, ansioso di scendere dalla vettura, lo ha avvicinato ed è sceso insieme a lui cercando di bloccarlo. Un poliziotto, libero dal servizio, notando la scena, si è avvicinato cercando di capire cosa stesse accadendo.

Ricostruita la vicenda, il giovane sospettato, ha prima negato ogni responsabilità ma poi, incalzato dall’agente, ha riconsegnato spontaneamente il telefono. Un ultimo disperato tentativo di fuga, andato a vuoto, e per il giovane sono scattate le manette. Subito dopo sul posto è giunta una pattuglia del reparto volanti che ha prelevato l’arrestato e lo ha accompagnato negli uffici del commissariato Salario Parioli.

Identificato per D.M., rumeno di 43 anni, lo stesso è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere processato per direttissima, per il reato di furto. Un altro straniero, questa volta di etnia tunisina, è stato arrestato nella giornata di ieri, sempre per il reato di furto. Sorpreso in un parcheggio di via Prenestina dagli agenti di una volante, che lo hanno “pizzicato” mentre rubava sulle auto in sosta, si è dato alla fuga. Inseguito dai poliziotti, è stato bloccato e controllato.

Identificato per R.W., di 22 anni, è stato trovato in possesso di alcuni oggetti di provenienza furtiva prelevati da un auto in sosta e di un sasso che lo stesso usava per infrangere i vetri delle vetture. Anche in questo caso per l’uomo è scattato l’arresto in flagranza.