Tevere, cani maltrattati e malnutriti

0
28

Grazie ai frequentatori della pista ciclabile che corre parallela alla via Ostiense, utilizzata da ciclisti e patiti del footing, sono stati scoperti all’interno di un terreno lungo le sponde del Tevere, tre cani in condizioni da "film horror".

Diversi fruitori della percorso hanno segnalato all’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) di Roma la scandalosa situazione dei poveri animali, così dopo le verifiche di rito, le guardie zoofile della protezione animali sono intervenute con l’ausilio dei veterinari della Ausl RmC e della Polizia di Roma Capitale del gruppo XII.

«La situazione dei cani – spiega l'Enpa – era raccapricciante, piaghe ovunque dovute alla rogna e ferite conseguenti al prurito patito dai cani, oltretutto denutriti e con sospetta leishmaniosi». Rintracciato il proprietario, le guardie zoofile Enpa hanno provveduto al sequestro dei cani e alla denuncia all’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali che prevede una pena fino 18 mesi di reclusione.

I cani sono stati affidati al Comune di Roma e trasportati al canile comunale per le urgenti e necessarie cure. In caso di condanna, i cani saranno confiscati e affidati a nuove e si spera vere famiglie.