Con un coccio di bottiglia minaccia titolare di un bar: arrestato

0
27
 

I carabinieri hanno arrestato un 27enne di origini marocchine che, con altri 3 complici tuttora ricercati, ha tentato una rapina in un bar di via Ostiense. L’episodio è accaduto di notte quando intorno all’una un gruppo di 4 persone, tra cui l’arrestato, già conosciuto alle forze dell’ordine, ha fatto irruzione all’interno del locale pubblico.

Il 27enne, una volta entrato, ha impugnato una bottiglia esposta e rompendola ha ricavato il coccio di vetro con cui ha minacciato il gestore, un iracheno di 23 anni residente a Roma, costringendolo a consegnare l’incasso, mentre i complici immobilizzavano gli altri dipendenti. La vittima, però, con una mossa fulminea è riuscito a disarmare il rapinatore che dopo una colluttazione è riuscito a fuggire insieme agli altri 3 complici, tentando prima di sradicare il registratore di cassa. I carabinieri, allertati da una chiamata al 112, sono subito intervenuti e, dopo aver acquisito le testimonianze dei presenti, hanno fatto scattare le ricerche. Durante una battuta in zona, i militari dell’Arma hanno rintracciato il 27enne, visibilmente ferito, e lo hanno bloccato, arrestato e soccorso.

Dopo essere stato medicato presso l’ospedale “Fatebenefratelli” per vari traumi guaribili in 14 giorni, l’arrestato è stato accompagnato in caserma in attesa di essere processato con il rito per direttissima in cui dovrà rispondere per il reato di tentata rapina aggravata in concorso. Sono in corso le indagini dei carabinieri mirate alla cattura degli altri tre rapinatori.