Anagnina, gattino soccorso da un esperto di “treeclimbing”

0
72
 

Brutta avventura in zona Anagnina per un “impavido” gattino della Capitale. Il micetto, forse desideroso di “scoprire il mondo”, si era infatti arrampicato su un pino alto più di otto metri ma, arrivato a una considerevole altezza da terra, non è più riuscito a scendere, miagolando disperatamente in cerca di aiuto. La performance del felino non è passata inosservata ai residenti del quartiere, i quali hanno fatto il possibile per soccorrere il gattino.

Ma a nulla sono valsi né i tentativi di convincerlo a sfidare la paura e a scendere dall’albero, né l’intervento dei vigili del fuoco che non sono riusciti a raggiungere l’animale. Dopo tre giorni, la situazione del cucciolo era diventata ormai critica: senza cibo né acqua, esposto al freddo, attaccato da alcuni corvi che cercavano di beccarlo, l’animale correva un serio pericolo di vita.

E’ a questo punto che l’Enpa ha ricevuto la segnalazione dei residenti e dell’associazione “Cuore di Cane”. La Protezione Animali si è immediatamente attivata affidando il soccorso del micetto a un esperto treeclimber. Forte della sua attrezzatura da scalata, il ragazzo si è arrampicato sull’albero con grande disinvoltura è riuscito finalmente a raggiungere il cucciolo e a riportarlo a terra, molto spaventato ma sano e salvo.