Nemi, clinica Villa delle Querce: 500 lavoratori senza stipendio

0
26
 

Sono giorni di apprensione per i 500 lavoratori dell’istituto clinico riabilitativo Villa delle Querce di Nemi. I dipendenti della casa di cura privata (gestita dalla Poligest) ancora non hanno ricevuto la mensilità di dicembre e la preoccupazione cresce giorno dopo giorno.

Da metà gennaio gli operatori del presidio, pur assicurando con professionalità la cura di degenti e disabili, sono in stato di agitazione nella speranza di sollecitare chi di competenza nel pagamento veloce degli arretrati. La questione sembrerebbe legata alla Regione, che non avrebbe accreditato i 120 nuovi posti letto richiesti dalla dirigenza della casa di cura.

Mancherebbe dunque la ratifica dell’ente regionale e, nel caso specifico, il nullaosta del commissario Palumbo, con il quale già questa settimana potrebbero svolgersi incontri decisivi per sbloccare l’annosa vicenda. E in attesa di pronta soluzione, a Nemi non si parla d’altro. A dire la sua anche la responsabile di Sel, Azzurra Marinelli, che ha lanciato pure una stoccatina alla giunta Bertucci: «Ai lavoratori di Villa delle Querce va la solidarietà mia e del circolo. Sono rimasta sorpresa – tuona Marinelli – dai silenzi dell’amministrazione comunale. Sarebbe stato più opportuno che il sindaco avesse dimostrato maggiore interesse in una vicenda che riguarda la comunità nemese».

monz