Controlli dei carabinieri a San Giovanni e Tuscolano: due romani in manette

0
26
 

Nelle ultime ore, i carabinieri hanno attuato un massiccio dispositivo di controllo nei quartieri San Giovanni e Tuscolano finalizzato al contrasto di ogni forma di illegalità. Il bilancio dell’operazione è di 2 persone arrestate e di altre 3 denunciate a piede libero. Dovranno rispondere, a vario titolo, di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, guida con patente revocata e tentato furto aggravato.

A finire in manette sono stati due cittadini romani, rispettivamente di 35 e 38 anni. Il primo alla guida di un ciclomotore, intestato al 38enne, non si è fermato all’alt dei carabinieri. Inseguito, durante la fuga l’uomo si è disfatto di numerose dosi di cocaina che sono state recuperate e sequestrate. Bloccato poco dopo, a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso anche di 1000 euro in denaro contante, probabile provento dell’attività illecita.

Durante gli accertamenti dei carabinieri, il telefonino del pusher squillava con insistenza. A cercarlo era il proprietario del motorino che ha così fatto insospettire i militari dell’Arma che hanno esteso la perquisizione anche in casa del 38enne, in viale Agosta dove sono stati rinvenute altre dosi di cocaina, insieme a 2000 euro in denaro contante tutto sottoposto a sequestro.

Le denunce invece sono scattate per un 39enne cittadino peruviano sorpreso alla guida di un motociclo privo della patente di guida poiché revocata; per una 43enne romana fermata dopo aver rubato capi d’abbigliamento da un negozio per un valore di 200 euro; infine per un 17enne cittadino romeno sorpreso all’interno di un negozio dopo aver rubato abiti per un valore di 100 euro. Nel’ambito del servizio sono state controllate 38 persone di cui 7 già note alle forze dell’ordine, 12 quelle sottoposte a misure preventive. Tre le contravvenzioni elevate. I due pusher arrestati sono a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.