Acilia, due topi d\’appartamento arrestati dai carabinieri

0
34
 

I carabinieri di Ostia hanno arrestato due romeni incensurati e nullafacenti, con l’accusa di ricettazione. Le indagini sono stati avviate in conseguenza di un furto avvenuto la notte del 28 gennaio in una villetta in via Stiplone di Megara, nel quartiere residenziale di Acilia, dove i ladri erano riusciti a rubare due personal computer di ultima generazione e un iPad.

I carabinieri, grazie al sistema "gps" attivato sui due pc, hanno seguito il segnale che li ha condotti nelle pertinenze di un palazzo in via del Sommergibile a Ostia, nel cui cortile il segnale aumentava l’intensità. A un tratto, dalla porta del terrazzo di un’abitazione, è uscito un giovane che, notata la presenza dei carabinieri, ha tentato la fuga; i militari hanno prontamente individuato e bloccato l’uomo, il quale è stato trovato in possesso di un computer Fujitsu Siemens e di un iPad, per i quali non ha voluto riferire la provenienza. Le successive indagini hanno portato gli investigatori nell’abitazione occupata dall’uomo (un appartamento al secondo piano dello stabile) dove è stato trovato un suo complice in possesso di vari smart phone (un Samsung Note, un iPod, un iPhone 4, un iPhone 4S), un Tablet (Asus), un notebook e un tablet (Acer); in un’altra stanza i carabinieri hanno poi rinvenuto un decoder I-Can con relativa tessera Mediaset Premium.

Infine, in una fiammante BMW parcheggiata sotto casa e in uso ad uno di essi, i militari hanno rinvenuto due MacBook. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e i due computer con l’iPad sono stati restituiti alla proprietaria. C.R.F. e M.A.A., rispettivamente di 27 e 19 anni, sono stati arrestati con l’accusa di ricettazione e, successivamente condotti nel carcere di “Regina Coeli” dove saranno interrogati nelle prossime ore. Sono in corso gli accertamenti finalizzati a stabilire la provenienza del materiale.