Otto kg di droga e armi al Laurentino 38: due arresti

0
39
 

Armi e droga al Laurentino 38. Le indagini si sono concluse nella giornata di ieri con l’arresto di due persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un 38enne romano, già noto alle forze di polizia è stato il primo a finire in manette. L’uomo residente in via Gogol, in seguito ad alcuni appostamenti è stato fermato per un controllo.

Trovato in possesso di varie dosi di hashish, qualche spinello e denaro contante, è stato bloccato. All’interno della sua abitazione, con l’ausilio del cane antidroga “hyper”, gli agenti hanno trovato 20 panetti di hashish e numerosi confezioni di marijuana per un peso complessivo di 2,7 kg. E’ stato poi recuperato e sequestrato anche un taccuino con i conteggi dell’illecita attività, oltre ad un telefono cellulare su cui l’uomo riceveva le “ordinazioni”. A finire in manette poi anche D.D., 42enne romano; all’interno del suo appartamento, in via Domenico Basa a Trigoria, i poliziotti hanno trovato marijuana per un peso complessivo di 280 grammi; la sostanza era chiusa nella camera da letto all’interno di 12 barattoli in vetro, insieme ad un bilancino di precisione.

Gli investigatori seguendo poi il “fiuto” dei cani antidroga hanno esteso i controlli ad alcuni stabili del quartiere “Laurentino 38”. In un area condominiale al piano terra di una palazzina hanno trovato 1 fucile e 2 pistole, oltre ad altri 5 kg di hashish. Nello specifico: 1 fucile da guerra “Beretta” modello BM79-TA calibro 7,62 completo di 2 caricatori, 1 revolver “Smith e Wesson” calibro 357 Magnum modello 686 e 1 pistola “Smith e Wesson” modello 36/1, 60 cartucce calibro 38 e 357 magnum. Sono in corso, da parte della polizia scientifica, accertamenti per risalire alla provenienza delle armi.