Ponte di ferro inagibile, traffico in tilt da giorni

0
31

Rimarrà chiuso fino a domani il Ponte dell’Industria, meglio noto come “ponte di ferro”, danneggiato a causa di un incendio divampato venerdì sera in una delle baracche occupate da senzatetto sulle sponde del Tevere.

Le fiamme, oltre ad aver danneggiato i cavi elettrici collegati a cinque centraline dell’Acea con conseguente black out nella zona fino alla mezzanotte di venerdì scorso, avrebbero apportato danni anche alla struttura del ponte.

Le ringhiere di ferro che ne costituiscono lo scheletro portante potrebbero essere state deformate dal calore ed è per questo che il ponte è stato chiuso. Restano interdette al traffico anche via del Porto Fluviale a via Antonio Pacinotti. È in corso una verifica circa le condizioni strutturali e la stabilità di passaggi pedonali e ringhiere.

Immediate le ripercussioni sulla circolazione in tutta l’area, fortemente rallentata dato che il Ponte di ferro costituisce un collegamento importante tra Ostiense e Marconi ed è soggetto, ogni giorno, al traffico di centinaia di automobilisti, centauri e pedoni.

Ed è polemica sulla lentezza dei tempi di ripristino dell’energia elettrica che accrescerebbe i disagi dei cittadini. «La chiusura da tre giorni al traffico del ponte sta provocando ingorghi incredibili – dichiara Marco Palma, presidente della commissione controllo e garanzia, che assicura di inviare una nota all’Acea per avere delucidazioni in merito al mancato intervento per il ripristino della transitabilità del collegamento. Lavorare nel fine settimana sarebbe stato quantomeno opportuno se non prioritario – prosegue Palma – Chiederò le motivazioni che non hanno consentito questo intervento nelle ore immediate».

sdm