Sandro Ruotolo fa outing: ‘‘Anche io sono gay’’

0
52
 

Prima gli insulti ricevuti dal leader di Sel, Nichi Vendola, in strada nella Capitale. Poi le scritte sul muro del liceo classico Tacito. Il clima omofobo che si respira nella Capitale ha spinto il direttore del "Fatto Quotidiano", Antonio Padellaro, a lanciare un appello a tutti i leader politici: esprimere la propria solidarietà a Vendola facendo "coming out".

E l’appello è stato prontamente raccolto dal noto giornalista e storico collaboratore di Santoro, Sandro Ruotolo, attualmente candidato per la lista “Rivoluzione civile” di Ingroia alla Camera e alla presidenza della Regione Lazio. «Voglio raccogliere immediatamente l'appello lanciato oggi da Antonio Padellaro – ha annunciato Ruotolo – a proposito di quanto dichiarato da Nichi Vendola. Anch'io sono gay. E mi auguro che nelle prossime ore anche tutti gli altri candidati, di Rivoluzione civile e di tutte le altre coalizioni, facciano outing: è vergognoso che nella culla della civiltà un omosessuale o un ebreo debba aver paura a circolare di notte».

«Casapound con la sua cultura fascista ha inquinato il clima di Roma – ha concluso il giornalista – Tutti devono impegnarsi per ripulire la Capitale del Paese da questa vergogna».