Aereo fuori pista, Enav: «Carpatair aveva ricevuto gli avvisi meteo»

0
51
 

Continuano le indagini per fare luce sull'incidente aereo avvenuto sabato sera durante il volo Carpatair Az1670 Pisa-Roma.

Mentre il procuratore di Civitavecchia, Gianfranco Amendola, che ha svolto un sopralluogo all'aeroporto di Fiumicino, ha iscritto nel registro degli indagati per disastro e lesioni colpose il pilota e il co-pilota, entrambi di nazionalità rumena e toccherà all'esperto nominato dalla procura di Civitavecchia esaminare le due scatole nere per capire, tra l'altro, se il forte vento di quattro giorni fa è stato causa dell'incidente, l'Enav (Ente Nazionale di Assistenza al Volo) rispedisce al mittente le accuse di disinformazione che il portavoce della Carpatair ha rilasciato in un’intervista televisiva.

«Enav – scrive in una nota – assicura di aver assistito correttamente il volo Carpatair, operato tutte le azioni previste per l’avvio della procedura di emergenza aeroportuale e precisa che tutte le informazioni aeronautiche, incluse quelle meteorologiche relative alla direzione e all’intensità del vento presso l’aeroporto di Fiumicino, sono state puntualmente fornite al volo Carpatair durante l’intera fase di avvicinamento e di atterraggio».

Riguardo la regolarità dei contratti che regolano il rapporto tra Alitalia e il personale rumeno della Carpatair, inoltre, il procuratore Amendola ha interessato l'ispettorato del lavoro che avvierà una verifica.

cinque