Stazione Termini, operazione antidegrado dei carabinieri: 10 denunce

0
17
 

I carabinieri della compagnia Roma Centro, da tempo impegnati nel contrasto dei fenomeni di degrado nell’area della stazione Termini, principale varco d’accesso giornaliero per migliaia di pendolari e turisti italiani e stranieri, hanno effettuato una serie di mirati controlli in piazza dei Cinquecento e nelle strade limitrofe per osteggiare qualsiasi forma di illegalità o di incuria.

Il bilancio dell’operazione, che ha visto l’impiego di decine di carabinieri, è di 10 persone denunciate a piede libero: si tratta, nello specifico, di 4 italiani e un cittadino romeno, responsabili dell’inosservanza del foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti dalle autorità di pubblica sicurezza, una cittadina romena, un'argentina e una spagnola sorprese a rubare capi di abbigliamento e accessori da alcuni dei negozi dell’area commerciale “Forum Termini” e due ragazze nomadi, provenienti dagli insediamenti di Castel Romano e Via Luigi Candoni, “pizzicate” a chiedere l’elemosina esibendo i figli minori per impietosire i passanti.

I carabinieri hanno anche sanzionato 2 parcheggiatori abusivi, entrambi romeni, sorpresi in via Marsala a chiedere soldi agli automobilisti per la sosta delle loro auto e altri 3 extracomunitari (due del Bangladesh e uno dell’India) fermati rispettivamente in via Marsala, piazza dei Cinquecento e via Giolitti mentre esercitavano abusivamente l’attività di venditori ambulante. I militari hanno sequestrato complessivamente 63 ombrelli. I controlli dei carabinieri in tutta la zona proseguiranno anche nei prossimi giorni.